Archivio

Per Matera

Nasce Mathèria, incubatore di idee made in Matera

Quando si dice “unire le forze” per valorizzare il territorio: è quello che hanno fatto Rocco, Giuseppe e Francesca, tre ragazzi trentenni di Matera, creando Mathèria. Non è la classica startup che realizza e vende qualcosa di innovativo ma un hub di competenze, che scova prodotti unici e made in Matera da lanciare sul mercato. Il primo è il cuscino personalizzabile e modulare realizzato dall’azienda Soft Creations.

Continua a leggere

Materadio 2016: l’utopia della conoscenza attraverso la scienza

A RadioScienza, trasmessa da Casa Cava all’interno di Materadio 2016, si è parlato di utopia della conoscenza con il fisico Guido Tonelli, l’astronauta Paolo Nespoli e il docente Giuseppe Lupo. Le scoperte scientifiche possono essere guidate dall’utopia e dall’immaginazione? E un poeta come Leonardo Sinisgalli può non avere mai smesso di essere un amante della matematica? La risposta è sì!

Continua a leggere

Il digitale: bussola per il Piano strategico di Matera

Dalla “Basilicon Valley”, presentata due anni fa a “Rnext – La Repubblica delle idee”, a quella da costruire attraverso le opportunità offerte dal digitale e sui cui deve poggiare il Piano strategico di Matera. Venerdì 15 aprile c’è stato il primo incontro delle Officine dello sviluppo locale, promosso dall’assessore comunale Giovanni Schiuma, per fare il punto su quello che è stato fatto ma anche per raccogliere le proposte di esperti che rendano Matera una città digitale e in grado di offrire servizi più snelli e vicini alle esigenze dei cittadini.

Continua a leggere

Matera: turismo di massa o selettivo? Questo è il dilemma!

Antonio ed Eleonora sono due guide turistiche (Matera tour guide) che hanno vissuto il processo di crescita spontanea, in termini di visibilità e di presenze di visitatori, di Matera. Continuano ad incontrare turisti che si emozionano quando vedono per la prima volta i Sassi ma c’è anche chi torna e nota che le cose stanno cambiando, a discapito della tranquillità che ha sempre fatto di questa città un posto unico. Ma loro sono fiduciosi: Matera ce la farà, anche se è necessario un processo culturale che andrà oltre il 2019 e che, sperano, porterà anche i materani a riappropriarsi della bellezza dei loro luoghi.

Continua a leggere

Matera Pavilion of Knowledge con l’imprenditoria femminile internazionale

Il Dipartimento Politiche Agricole e Forestali della Regione Basilicata, Sviluppo Basilicata e Unido – Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale – organizzano “Matera Pavilion of Knowledge”, un workshop tematico durante cui le donne imprenditrici lucane e provenienti dai paesi arabi, africani e del Mediterraneo, in gran parte del settore agroalimentare, si incontreranno per dialogare, condividere conoscenze e modelli di business. L’iniziativa, che identifica anche un network virtuale fatto di donne in grado di favorire lo sviluppo sociale ed economico, conclude simbolicamente il progetto “Da Expo ai territori”, si colloca all’interno di quello “Mapping Basilicata”, realizzato da Sviluppo Basilicata, e rappresenta il “kick-off” per l’avvio di nuove progettualità a livello internazionale.

Continua a leggere

#IoSonoElettrica di Mercedes-Benz fa tappa a Matera

Il futuro della mobilità passa attraverso l’elettricità, come stabilito anche dal Parlamento europeo con il limite di 95g/km che dovrà essere rispettato dalle nuove autovetture entro il 2020. Lo sa bene Mercedes-Benz che 5 anni fa ha lanciato, assieme a Enel, il progetto “e-mobility”, e oggi sta portando in tutta Italia, con le 14 tappe del tour #IoSonoElettrica, la Classe B 100% elettrica. Ieri l’auto ha raggiunto Matera ed è stata presentata in un incontro presso la sede del Comune a cui hanno partecipato il sindaco Raffaello De Ruggieri, l’assessore all’innovazione e ricerca Giovanni Schiuma e Paolo Lanzoni, responsabile della comunicazione di Mercedes Italia.

Continua a leggere

Cerimonia inaugurale di “Matera incanta Dante” con Enrique Irazoqui

Ieri la cerimonia inaugurale di “Matera incanta Dante” con Enrique Irazoqui. Si tratta della prima esperienza al sud di lettura diffusa e corale della Divina Commedia e che inizia proprio oggi con la lettura dell’Inferno, per proseguire sabato 3 e domenica 4 ottobre con Purgatorio e Paradiso. Sei ore full immersion di prove per dieci giorni, 400 cantori, molti dei quali giovanissimi, e tra cui spiccano nomi come Enrique Irazoqui e Davide Rondoni e una sola grande opera: la Divina Commedia. Un progetto di cultura partecipata e di riappropriazione condivisa dei versi danteschi, in linea con gli ideali dell’Unesco: costruire la pace attraverso il dialogo tra le culture, le arti e la conoscenza.

Continua a leggere

Articolo 21, la gastroenoteca aperta all’Europa

A Matera, in via delle Beccherie, ha aperto una gastroenoteca chiamata “Articolo 21”, per richiamare il principio di non discriminazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, e in cui rivive il vecchio concetto di “ciddaro” degli anni ’50: un grande tavolo centrale dove sedersi, gustare del buon vino e cibo, condividere storie di quotidianità per nutrire quella cultura degna di Matera 2019. Il locale è nato per iniziativa di Luigi Annicchiarico, sua moglie Sonia ed è stato progettato dall’architetto Tonio Acito.

Continua a leggere

USE-IT, la mappa partecipata per visitare Matera

Il concetto di mappa partecipata, ovvero costruita con i consigli della gente del posto, arriva a Matera grazie alla collaborazione tra l’associazione Il Vagabondo e l’organizzazione europea USE-IT. Sarà possibile visitare la città seguendo percorsi non convenzionali o fermandosi in posti poco noti ma particolarmente significativi, anche se non sono riportati su un libro di storia. Un’app, un sito web di riferimento e una mappa cartacea piena di “tips” saranno messi a disposizione gratuitamente dei viaggiatori. La corsa verso il 2019 è in corso!

Continua a leggere

Sergio Fadini: “A Matera si va, si torna, si resta”

Sergio Fadini è napoletano ma ha deciso di venire a Matera e di restarci, per aprire un b&b e portare avanti i suoi progetti sul turismo sostenibile, tra cui un libro, edito da Altrimedia Edizioni, dal titolo “A Matera si va, si torna, si resta”, presentato ieri presso l’ex ospedale San Rocco. Una raccolta di aneddoti, che si incrociano con le difficoltà incontrate e le scoperte fatte da Sergio con l’apertura del suo b&b, e la narrazione di luoghi, tra i Sassi e il Piano, visti con gli occhi di un forestiero che vuole stimolare, sia nel turista che nell’autoctono, il senso di appartenenza.

Continua a leggere