Lista dei buoni propositi per il 2016? Non ce l’ho. Cambiamenti in previsione per il 2016? Chi lo sa. Cosa aspettare da se stessi nel 2016? A parte rincorrere la felicità e accettare nuove sfide, ri(n)corro alla domanda di riserva.

Il mio 2015 è volato, in una città che cambia, con dei volti che cambiano e tra persone che hanno riempito con affetto, acceso e “devastato” le mie giornate, messo a dura prova la mia pazienza, in un subbuglio di emozioni, rabbia, amore.

Ogni anno che termina, per me, è il momento migliore per ringraziare chi è stato o ha deciso di non essere, di sicuro per dei buoni motivi, al mio fianco. E la cosa più bella è che ognuno di loro, ognuno di voi, sa che sto parlando proprio di lui.

Grazie a chi mi ha dato e continuerà a darmi l’opportunità di crescere, come professionista nel lavoro e come persona nella vita. Grazie a chi ha creduto in me, lasciando ticchettare questi tasti per comunicare e informare, senza fare chiacchiere inutili. E tu, proprio tu, sai che non mi piace per niente chiacchierare ma piuttosto ascoltare e dialogare!

Grazie a chi mi ha spronato a seguire le mie passioni, a chi mi ha dato una mano nel capire che per farlo, non bisogna mai soccombere e arrendersi ma, al massimo, “attaccare il ciuccio dove vuole il padrone”, senza dargli ragione! :)

Grazie a chi mi ha insegnato a vivere le emozioni e i sentimenti, facendomi capire che c’è un tempo per tutto, anche nella comprensione dei propri errori e di quelli altrui, se non si lascia scorrere il tempo passivamente.

Grazie a chi mi ha dato il cuore, con consigli, sorrisi e “tirate di orecchie”, per costruire il mio futuro, quello più prossimo, guardando oltre la punta del mio naso. E grazie a chi mi ha dato prova che si cresce restando umili e che, con un pizzico di egoismo, si riesce a vivere meglio.

A ognuno di voi auguro un 2016 pieno di sogni da realizzare, di traguardi da raggiungere e di emozioni cristalline da vivere, per regalare sorrisi a voi stessi e…a me! :)

Felice 2016!