Archivio tag

Per Il Quotidiano del Sud

Articolo 21, la gastroenoteca aperta all’Europa

A Matera, in via delle Beccherie, ha aperto una gastroenoteca chiamata “Articolo 21”, per richiamare il principio di non discriminazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea, e in cui rivive il vecchio concetto di “ciddaro” degli anni ’50: un grande tavolo centrale dove sedersi, gustare del buon vino e cibo, condividere storie di quotidianità per nutrire quella cultura degna di Matera 2019. Il locale è nato per iniziativa di Luigi Annicchiarico, sua moglie Sonia ed è stato progettato dall’architetto Tonio Acito.

Continua a leggere

USE-IT, la mappa partecipata per visitare Matera

Il concetto di mappa partecipata, ovvero costruita con i consigli della gente del posto, arriva a Matera grazie alla collaborazione tra l’associazione Il Vagabondo e l’organizzazione europea USE-IT. Sarà possibile visitare la città seguendo percorsi non convenzionali o fermandosi in posti poco noti ma particolarmente significativi, anche se non sono riportati su un libro di storia. Un’app, un sito web di riferimento e una mappa cartacea piena di “tips” saranno messi a disposizione gratuitamente dei viaggiatori. La corsa verso il 2019 è in corso!

Continua a leggere

Pd-watch, l’orologio per diagnosticare il Parkinson

Un progetto nato dalla passione per la ricerca, intesa come strumento per realizzare qualcosa che migliori la vita alle persone, e che si trasforma in business plan, conquistandosi il secondo posto della competizione Think4South: è la storia di Pd-watch, l’orologio da polso per diagnosticare il Parkinson, inventato dal potentino Luigi Battista, un ingegnere biomedico di 29 anni con una grande voglia di mettere a frutto le sue competenze, senza dimenticare di essere umile e di condividere il successo di questa grande invenzione con due suoi amici d’infanzia, adesso parte del team d’impresa.

Continua a leggere

Non solo video ma emozioni da raccontare: lo studio EG

Diventare grandi seguendo la passione per la comunicazione visiva: è il percorso di Emanuele Giannini, 32 anni di Potenza, che torna in Basilicata per diventare un professionista videomaker e creare lo Studio EG. Dalle riprese al montaggio, dall’ideazione alla realizzazione finale, in ogni video c’è la massima attenzione al particolare, perché ogni particolare creerà un racconto che faccia emozionare. Quanto alla crisi e alla concorrenza, Emanuele è un ottimista e dice:”Piuttosto che lamentarsi e sentirsi sopraffatti dalla concorrenza, sarebbe meglio dedicare quel tempo a capire come è meglio andare avanti per continuare a fare qualcosa di unico ed emozionante”.

Continua a leggere

Gli Stati Generali delle donne della Basilicata a Matera

Donne lucane del mondo delle istituzioni, donne imprenditrici, ricercatrici e operative nel settore della formazione. Creative, aperte al cambiamento, tecnologiche, innovative, che portano beneficio alla società, alle famiglie, all’ambiente, alla salute: si sono ritrovate agli “Stati Generali delle donne della Basilicata”, organizzato dalla Consigliera Fanelli a Matera il 4 luglio, per confrontarsi e costruire proposte che siano al centro delle politiche di genere regionali. Una giornata che troverà il suo naturale prosieguo a settembre, all’interno di Expo, in occasione della conferenza mondiale “Pechino vent’anni dopo”.

Continua a leggere

Tailoritaly, la sartoria on line “personalizzata”

Made in Italy, valorizzazione della filiera della moda italiana e personalizzazione: tutto questo è Tailoritaly, una startup innovativa che offre una piattaforma web su cui creare, secondo i propri gusti, e acquistare capi d’abbigliamento di qualità, prodotti in Italia e anche in Basilicata. Un’idea nata da Monica Calicchio, una ragazza materana appassionata di moda, che è pronta a rivoluzionare, con Tailoritaly, lo shopping on line mettendo i desideri e i gusti del cliente al centro del processo d’acquisto.

Continua a leggere

Web, creatività e formazione color Amaranto

Amaranto Design è un’agenzia di comunicazione fuori dal comune perchè, oltre a fare della buona comunicazione, è stata una delle prime a portare in Basilicata la formazione a distanza e a relizzare dei progetti di e-learning. Ne parla il suo ideatore, Marcello Torraco, che dopo 10 anni a Roma, tra studio e lavoro, torna nel 2011 a Bernalda per creare Amaranto Design dove oggi, assieme a Marco, Roberto e Fabio, si portano avanti nuovi progetti, cercando di rimanere quelli di sempre e di diventare, per citare la battuta finale di Marcello nell’intervista, sempre più bravi.

Continua a leggere

Dagli studi bocconiani alle scarpe sporche di terra

Studiare alla Bocconi per poi tornare in Basilicata per seguire una passione nata da bambini: l’agricoltura. Chi lo farebbe? Fedele Cirillo, 34 anni, che, dopo aver concluso un percorso di laurea prettamente finanziario, rifiuta un’offerta di lavoro di un gruppo bancario per dedicarsi all’azienda agricola di famiglia a Nova Siri, quella che porta il cognome del nonno “Fortunato”. É la storia di una passione che non lo ha mai abbandonato e in cui forse potranno ritrovarsi molti altri ragazzi.

Continua a leggere

Sartoria Flacco: un luogo cucito su misura

Antonio Margiotta, 36enne di Potenza, incontra due grandi professionalità lucane nel settore della sartoria, Emilio Sasso e Stefano Santoro, e capisce che è il momento giusto per seguire la sua passione: aprire una storia a Potenza, che chiama Sartoria Flacco. Un ambiente in cui sentirsi a proprio agio e dove il valore del “su misura”, per camicie e abiti, è dato dalla continua ricerca della perfezione. Un progetto imprenditoriale che ha l’obiettivo di far rivivere in Basilicata le competenze del settore sartoriale, per esempio quelle aggregate dal Distretto della corsetteria, e di contaminare le menti più giovani per formare e valorizzare nuove competenze.

Continua a leggere

Con Jaalia acquistare online è come essere in boutique

Quando vivi in una famiglia in cui lo spirito imprenditoriale non manca, senti presto la volontà di creare sul mercato qualcosa. È un po’ la storia di Piero Pontrandolfi, un ragazzo di 30 anni di Policoro fondatore di Jaalia: una piattaforma web su cui comprare capi d’abbigliamento e oggetti di design delle migliori boutique e showroom italiani, a prescindere da dove si trova geograficamente l’utente. Una storia che vuole spronare i ragazzi lucani a uscire dalla logica del posto fisso e rischiare, se si è nella condizione per farlo.

Continua a leggere